EcoTU per Igor D’India – Tour di colletta per l’Oreto

ecotu fiume oreto

L’Ecotu per l’Oreto, il tour ecologico ed eco cittadina per il fiume simbolo della città di Palermo. Cinque appuntamenti (21, 23, 24 e 25 luglio) per parlare di tematiche ecologiche, dell’Oreto, lo spazio, il tempo e il crowdfunding al Nautoscopio Arte, lo ZeroPer,  OltreVerde Codifas e il cinema Rouge et Noir, per iniziare la costruzione di un possibile futuro per l’Oreto e inevitabilmente per la nostra città.
Durante le serate, a supporto del crowdfunding The Raftmakers, progetto documentario di Igor D’India, che esplorerà i fiumi del mondo (incluso l’Oreto) a bordo di zattere di fortuna: laboratori di educazione ambientale per i bambini, performance e mostre artistiche, esposizioni di libri e artigianato locale, jam session, degustazioni di prodotti d’eccellenza, tornei di scacchi, giochi di ruolo, baratto di fumetti e libri, diverse possibilità di esposizione e vendita di prodotti e servizi legati alla sostenibilità, alla memoria e al futuro.

› Evento facebook:  www.facebook.com/events/520696558113622

EcoTU è un tour ecologico di eventi a supporto della campagna di crowdfunding di Igor D’India ‘The Raftmakers’, progetto documentario di Igor D’India, che esplorerà i fiumi del mondo a bordo di zattere di fortuna, mostrandone condizioni e possibili modi per proteggerli. Tra questi fiumi c’è anche l’Oreto, che documenterà per la seconda volta, dopo sei anni, tema ancora aperto di uno scempio ambientale.
Qui tutte le info: www.indiegogo.com/projects/the-raftmakers

Dopo l’eco generata dalla prima serata di raccolta fondi, VEDIPalermo torna a supportare la campagna di Igor che celebra la nostra madre Natura e ancora imparare, donare un po’ del nostro tempo, lasciarci coinvolgere dalle buone pratiche, cambiare Palermo, con gesti semplici, come un incontro tra persone straordinarie.
Durante la prima serata dell’EcoTU, è stato detto tantissimo sull’Oreto.

«Non si parla mai dell’Oreto. Per una sera, vedere tutte queste persone che hanno delle memorie, delle storie e ci pensano: è stato emozionante. Sarebbe bello se proprio a partire da queste serate, Palermo tornasse a innamorarsi del proprio fiume».
– Cristina Alga. Mare Memoria Viva – Comitato Salva L’Oreto

«Quello che ci permette di fare Igor è proprio questo: riuscire a rivedere un fiume che, anche se inquinato, è un fiume che esiste e che può essere recuperato anche da noi cittadini attivi che possiamo riprenderci la nostra terra e battere il pugno affinchè queste cose non ci vengano tolte, perchè Palermo – tutta la Sicilia – è una terra splendida. Tocca a noi adesso fare qualcosa per riprendercela».
– Rossella Puccio. Giornalista

Con queste cinque serate (21, 23, 24 e 25 luglio) e grazie alla collaborazione di diversi enti e talenti sarà possibile la crescita di questo circolo virtuoso, l’incontro tra chi ha interesse e volontà rispetto a tematiche ecologiche in generale, sul fiume Oreto e Palermo nello specifico, interessi culturali, musicali, cinematografici e documentaristici, appassionati di sport, natura e avventura.
Per tutte le serate verranno proposte differenti modalità di finanziamento del progetto attraverso le ricompense previste dalla campagna online ma anche attraverso merchandising in edizione 
limitata prodotto per gli eventi delle serate.

EcoTU è anche la sperimentazione di un nuovo format nel quale si proverà a creare una eco d’informazioni per l’interesse comune, dove si potranno condividere idee, progetti, proposte concrete a supporto delle tematiche, insieme alla compagnia dell’arte (musica, teatro, pittura, fotografia), di laboratori, di aste e di offerte di servizi con le quali VEDIPalermo proverà a contribuire alla raccolta complessiva.

 

Gli appuntamenti:

■ 21 luglio 2016 EcoTU #2 Nautoscopio Arte for The Raftmakers
www.facebook.com/events/669447213207050

■ 23 luglio 2016 EcoTU #3 ZeroPer The Raftmakers
www.facebook.com/events/877348712368939

■ 24 luglio 2016 EcoTU #4 OltreVerde for The Raftmakers
www.facebook.com/events/1627390110884941

■ 25 luglio 2016 EcoTU #5 Cinema Rouge et Noir for The Raftmakers
www.facebook.com/events/1719156491678171

 

—-

Dopo la prima risalita nel 2010, da cui è nato il documentario Oreto – The Urban Adventure, Igor tornerà sul fiume della sua città, per mostrare come continui a vivere nonostante scorra dentro un canyon di cemento creato dall’edilizia abusiva moderna. Racconterà questo non-luogo urbano scendendo da monte verso valle a bordo di una camera d’aria e a nuoto/piedi, immerso in un paesaggio contraddittorio e unico nel suo genere, fatto di scarichi fognari e cascate di grande bellezza.
________
Il fiume Oreto nasce circa 22 km a sud di Palermo e scorre all’interno del tessuto urbano del capoluogo siciliano per poi sfociare nel Tirreno. Anticamente ricco d’acqua e di pesci, alimentava numerosi mulini appena fuori dalle mura della città.
Con la selvaggia espansione urbana degli anni ’70 (il “Sacco di Palermo”) più di 380 milioni di metri cubi di cemento ricoprirono la Conca d’Oro e l’Oreto fu inglobato dal tessuto urbano e ridotto a scarico fognario di interi quartieri. Oggi è uno degli esempi di degrado ambientale (e sociale) della Sicilia, che mostra come sia facile arrivare, in pochi decenni, all’abbandono totale di un fiume da parte della comunità.

Contattaci

Mandaci una email con le tue domande e/o richieste. Ti risponderemo il prima possibile.

Sending

VEDIPAlermo è l'inizio del primo video social game palermitano, un progetto sperimentale di distribuzione partecipata e videomarketing alternativo di EIDON videocomunicazione.

Log in with your credentials

Forgot your details?